fbpx

L’email marketing è uno strumento efficace?

Quando mi trovo a parlare di Email Marketing con amici imprenditori, spesso argomento con loro in merito all’attuale funzionalità di questo strumento sostenendo quanto è ancora efficace una strategia di email marketing ben definita.

Se fatta bene, infatti, l’email marketing vanta un’altissima percentuale di ritorno sull’investimento rispetto ad altri strumenti di marketing e permette di ottenere elevati risultati in termini di fatturato.

Le obiezioni più frequenti sono:

1 – L’email marketing non funziona (più)     

Mi viene da dire che “l’email marketing funziona sempre, se sai come farlo”, anche se si è ormai abusato fin troppo di questa frase.

Ma è la pura la verità.

L’email marketing funziona nel momento in cui vi è una precisa strategia alla base e funziona in maniera efficace quando si rispettano le principali regole:

  • Inviare il giusto quantitativo di mail senza essere invadenti ed insistenti
    (Di solito dalle due alle quattro email al mese, non di più, a cadenza prestabilita)
  • Inviare una mail quando si vuol offrire qualcosa (sia esso un contenuto o una promozione) di valore
    (E questo valore con la V maiuscola deve essere percepito come tale dallo stesso destinatario)
  • Inviare una mail quando si ha qualcosa di davvero utile da comunicare
    (La mail è uno strumento di comunicazione, se non hai niente da dire, non inviare niente)
  • Inviare mail segmentate e diversificarle per tipologia di cliente.
    (Non a tutti serve la stessa comunicazione, non tutti danno lo stesso valore alle stesse cose)
  • Inviare test di mail per capire quale funziona di più
    (Trovare il modo più adatto a veicolare un messaggio è di importanza fondamentale)
  • Avere un calendario di contenuti di interesse suddiviso per ciascun segmento di mercato
    (Segmentare i destinatari sulla base di una serie di informazioni è estremamente utile ed efficace)

2 – L’email marketing è adatto solo a medie e grandi imprese

Questa obiezione nasce dal fatto che si ritiene che l’email sia uno strumento utilizzabile esclusivamente da chi ha la possibilità di investire soldi in consulenze e servizi di professionisti.

Probabilmente, però, chi ha questa idea è perché non ha mai comprato (o più probabilmente non si ricorda di averlo fatto) grazie ad una email.

email marketing efficace - www.vendereconlemail.com

3- Le caselle email ormai sono intasate con proposte commerciali che nessuno legge più

Le caselle di posta elettronica sono spesso intasate di email spudoratamente commerciali non richieste, è vero.

Ma nessuno cestina i messaggi di posta quando contengono informazioni che sono considerate utili! Anzi, vengono letti anche con grande attenzione.

Le email che vengono lette sono quelle per le quali le persone si sono iscritte ad una mailing list e sono interessate a quello di cui si parla.

Risulta importante, quindi, limitare l’invio di email a quelle essenziali e curarne il contenuto, per poter realizzare un’email marketing efficace.

4- Mandare email è passato di moda                        

Esistono sicuramente le mode anche nel marketing.

In certi momenti un social è considerato più alla moda di un altro.

La verità è che può passare di moda uno strumento ma non passa il bisogno di comunicare.

E comunicare via email, se fatto in modo equilibrato e con un contenuto equilibrato, resta uno degli strumenti più completi a disposizione dei professionisti che desiderano promuoversi online!

Genny